Ora sappiamo che le persone di età superiore ai 65 anni e quelle con malattie esistenti, come le malattie cardiovascolari, sono particolarmente a rischio. Poiché le manifestazioni della Fondazione svizzera per il cuore si rivolgono principalmente a queste persone e non vogliamo esporre i partecipanti a rischi inutili, rinviamo le manifestazioni previste per marzo e aprile. Questi eventi saranno riprogrammati per quanto possibile. Ulteriori adeguamenti sono possibili a seconda dell’evoluzione della situazione. Troverete le informazioni più aggiornate sul nostro calendario di eventi. Le persone a rischio, in particolare quelle con malattie cardiovascolari, devono attenersi rigorosamente alle regole di condotta dell’Ufficio federale della sanità pubblica. Sulla nostra homepage troverete un riassunto con le raccomandazioni per le persone particolarmente a rischio. Sono state espresse preoccupazioni su alcuni farmaci cardiaci che potrebbero aggravare un’infezione esistente con il coronavirus. Questi includono ACE inibitori, Sartano e antagonisti dei recettori dei corticoidi minerali. Sono utilizzati in particolare per la pressione alta e il diabete, ma anche per altre malattie cardiache come l’infarto o l’insufficienza cardiaca. Attualmente non esistono dati affidabili che confermino queste preoccupazioni. Al contrario, ci sono alcuni che suggeriscono che questi farmaci hanno anche un’influenza positiva sul decorso della malattia. L’attuale raccomandazione della Società Tedesca di Cardiologia è quindi quella di continuare la terapia con questi farmaci a tutti i costi. In caso di dubbio, è necessario contattare il medico curante. Potete trovare la dichiarazione sulla nostra pagina informativa.

Vi auguriamo tutto il meglio in questi tempi incerti!
Cordiali saluti, La vostra Fondazione Svizzera per il Cuore

Il nuovo coronavirus (SARS-CoV-2) continua a diffondersi in Svizzera. L’Ufficio federale della sanità pubblica ha quindi emanato delle regole di comportamento che possono proteggere dalle infezioni. Le persone di età superiore ai 65 anni e quelle con malattie esistenti, come le malattie cardiovascolari, mostrano un decorso più grave della malattia. Il rispetto delle regole è quindi particolarmente importante per loro.

Malati e anziani particolarmente a rischio
Il coronavirus compare in un numero sempre maggiore di cantoni e si prevede che il numero di persone infette aumenterà ulteriormente. Fortunatamente, la malattia è relativamente innocua nella maggior parte dei casi. Tuttavia, nelle persone di età superiore ai 65 anni e in coloro che hanno già la malattia, il rischio di un grave decorso della malattia, eventualmente con esito fatale, è notevolmente aumentato. Ciò è particolarmente vero per le persone con malattie cardiovascolari preesistenti, ma anche per quelle con diabete, malattie respiratorie, cancro o quelle in terapia immunosoppressiva. Non si sa quanto sia grande il rischio per ogni singola malattia cardiovascolare.

Prendere sul serio le raccomandazioni
Nel frattempo, l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha avviato misure per frenare la diffusione della malattia. Inoltre, le regole di condotta dell’UFSP consentono alle persone di proteggere se stesse e gli altri. La Fondazione svizzera per il cuore raccomanda in particolare ai suddetti gruppi a rischio di attenersi a queste regole.

So kann das Ansteckungsrisiko verringert werden:

  • Lavare accuratamente le mani con acqua e sapone più volte al giorno e/o utilizzare un disinfettante per le mani.
  • Se dovete tossire o starnutire, tenete un fazzoletto davanti alla bocca e al naso. Quindi smaltirlo in un cestino chiuso, lavarsi accuratamente le mani con acqua e sapone e/o utilizzare un disinfettante per le mani.
  • Se non hai un fazzoletto, tossisci e starnutisci nell’incavo del braccio. 
  • Evitate di stringere la mano, astenetevi dal baciare e mantenete una certa distanza dalla persona con cui parlate. È meglio non toccare il naso, la bocca o gli occhi.
  • Vedi anche www.bag-coronavirus.ch

Per le persone di età superiore ai 65 anni e per tutti coloro che hanno una condizione preesistente, si applicano inoltre raccomandazioni speciali:

  • Evitare il trasporto pubblico, se possibile.
  • Fare acquisti al di fuori delle ore di punta. O far fare la spesa a un amico o a un vicino di casa.
  • Evitate i luoghi con molte persone, come cinema, concerti, eventi sportivi, incontri in gruppo.
  • Evitare inutili incontri d’affari e privati.
  • Ridurre al minimo le visite a case di riposo, case di cura e ospedali.
  • Evitare il contatto con i malati.
  • Rimanete a casa se avete difficoltà respiratorie, tosse o febbre. Chiamate immediatamente il vostro medico o un ospedale. Dite loro che state chiamando in relazione al nuovo virus corona e che il rischio di contrarre malattie è aumentato. Descrivete i vostri sintomi.

Nota Farmaci
Sono state espresse preoccupazioni su alcuni farmaci cardiaci che potrebbero aggravare un’infezione da coronavirus esistente. Questi includono ACE inibitori, Sartano e antagonisti dei recettori dei corticoidi minerali. Sono utilizzati in particolare per la pressione alta e il diabete, ma anche per altre malattie cardiache come l’infarto o l’insufficienza cardiaca. Attualmente non esistono dati affidabili che confermino queste preoccupazioni. Al contrario, ci sono alcuni che suggeriscono che questi farmaci hanno anche un’influenza positiva sul decorso della malattia. L’attuale raccomandazione della Società Tedesca di Cardiologia è quindi quella di continuare la terapia con questi farmaci a tutti i costi. In caso di dubbio, è necessario contattare il medico curante.